Le ali sullo stretto

    Tour fotografico sullo stretto di Messina, uno dei luoghi più famosi nel mondo per le grandi migrazioni primaverili. Sotto la guida di esperti ornitologi e appassionati fotografi sarete accompagnati nei punti migliori per imparare a riconoscere e fotografare i tantissimi uccelli migratori che ogni primavera partendo dall’Africa sub-sahariana, affrontano un viaggio di oltre cinquemila chilometri per andare a nidificare nel nord dell’Europa. Le particolari caratteristiche orografiche rendono quest’area uno dei pochi luoghi di transito dove è possibile osservare i grandi veleggiatori a distanza ravvicinata e ritrovarsi con un po' di fortuna in mezzo agli stormi.

    4 Giorni / 3 Notti

    Se sei interessato aggregati ad un gruppo in formazione e parti con noi

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

    Ok

     

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

    Ok

    Fotografo accompagnatore Giuseppe Martino
    Naturalista di professione, grazie agli studi ed alle esperienze sul campo, ha acquisito conoscenze approfondite in ambito naturalistico. Le maggior attività lavorative svolte riguardano il monitoraggio e la conservazione faunistica, rivolte in particolar modo all’avifauna ed alla batracofauna.
    Da anni per passione svolge regolarmente attività di birdwatching e fotografia naturalistica, sia in Aspromonte che in riva allo Stretto di Messina, prediligendo le specie ornitiche. Profondo conoscitore del fenomeno migratorio primaverile ed autunnale sullo Stretto, riesce a decifrare le condizioni meteo, principali responsabili del passaggio dei rapaci lungo le coste reggine. Inoltre, grazie al titolo di guida ufficiale del parco Nazionale dell’Aspromonte organizza da tempo escursioni finalizzate all’osservazione degli uccelli nei periodi e nei luoghi più adatti.
    • Averla-beccopallido_1900.jpg
    • Biancone_3.jpg
    • Cicognanera_1.jpg
    • Falco-di-palude_3.jpg
    • faunistica-3.jpg
    • faunistica-4.jpg
    • IMG_20180429_102916.jpg
    • IMG_20180520_101704.jpg

    Programma di Viaggio

    I Forti Umbertini

    Arrivo previsto a Reggio Calabria in struttura riservata, presentazione del programma e delle caratteristiche ornitologiche dell’area; nel pomeriggio partenza per i Forti Umbertini di Campo Calabro e sessione di osservazione. Cena e pernottamento.

    Il sentiero del Tracciolino

    Sessione fotografica dalle 7:30 alle 10:30 e successiva escursione lungo il sentiero del Tracciolino, uno dei tratti più integri e suggestivi della costa Viola che si snoda a 300 metri di quota nella macchia mediterranea, una splendida terrazza panoramica sullo stretto di Messina e le isole Eolie.

    Pranzo (al sacco) al pittoresco borgo di pescatori di Chianalea di Scilla, incastonato sulla punta dello stivale che racconta una storia millenaria e antichi miti. Nel pomeriggio, birdwatching e seconda sessione fotografica. Serata dedicata alla post produzione per confrontarsi sugli scatti fatti durante il tour. Cena e pernottamento in struttura.

    Sessione fotografica dalle 7:30 alle 10:30 e successivo birdwatching in uno dei punti di osservazione circostanti la città; pranzo libero; Nel pomeriggio, birdwatching e seconda sessione fotografica. Serata dedicata alla post produzione per confrontarsi sugli scatti fatti durante il tour. Cena e pernottamento in struttura.

    Sessione fotografica dalle 7:30 alle 10:30. Pranzo in ristorante tipico e successiva partenza per il rientro

     

    N.B. gli orari e gli itinerari possono variare in base alle condizioni meteo.

     

     

    Abbigliamento e attrezzatura utile:

    • giacca impermeabile, traspirabile e anti-vento: il cosiddetto guscio
    • calze e scarponi da trekking
    • cappello da sole con la visiera
    • reflex e teleobiettivo (almeno 400 mm di lunghezza focale)
    • treppiedi
    • binocolo

    Note

    L’iscrizione non è vincolante. Al raggiungimento del numero minimo di iscritti necessari per la formazione del gruppo, vi verrà richiesta la conferma di prenotazione e il versamento di un acconto.

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

    Ok